I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Will Joseph Cook condivide il nuovo singolo “Bop”

(Credito: Liam Evans / Stampa)

L’indie pop inglese Will Joseph Cook ha rilasciato l’ultimo singolo dal suo prossimo album Ogni singola cosail brano ricoperto di caramelle ‘Bop’.

Chiamare la tua canzone “Bop” è già un problema: se la musica non mantiene la promessa del titolo, sei nella merda. “Bop” non è affatto una brutta canzone: ha alcuni hook contagiosi, ritmi trascinanti e un tipo di sensazione estiva. È accattivante, leggero e divertente, ma è un bop? Non sono sicuro se lo chiamerei così. È più una traccia pop veloce e fugace che evapora nella tua memoria non appena finisce.

“In realtà l’ho iniziato come una traccia super breve che ho scritto per un fan su TikTok”, spiega Cook in una dichiarazione. “Ho chiesto alle persone di commentare il loro nome per una canzone e questa era per qualcuno di nome Ariel, che mi ha dato le prime righe”.

“Sono rimasti bloccati nella mia testa per settimane, quindi ho dovuto finire la canzone”, continua Cook. “’BOP’ è emerso come questo brano civettuolo pieno di spavalderia ed energia nervosa. Ci sono anche molte battute che esprimono quanto fosse sconcertante e imbarazzante l’idea del vero amore quando ero più giovane. È stato interessante scrivere una canzone dal punto di vista di una me adolescente che parla con una ragazza a una festa in casa”.

“Ho pensato che sarebbe stato divertente giocare con il titolo del brano. Il produttore Simon Versace ha un disperato bisogno di un ‘BIG BOP’ per salvare la sua carriera e io sono l’artista che finalmente riesce”, conclude Cook. “[The video] è stato ispirato dai video disco degli anni ’80, queste sessioni in studio quasi imbarazzanti in cui i produttori riservati o il folk dell’industria musicale vegliano sull’esibizione del musicista.

“Bop” potrebbe essere bloccato da qualche parte tra una traccia ironica e una spinta per un successo legittimo, ma finisce per non essere all’altezza delle più avventurose “Little Miss” e “4AM”. Cook si appoggia fortemente all’immediato guadagno del pop leggero, ma la sciocchezza riconosciuta di “Bop” non lo eleva al di sopra delle centinaia di altri singoli decentemente accattivanti nell’etere musicale in questo momento. Invece, nuota semplicemente nella stessa piscina poco profonda. Va bene, ma Cook ha abbastanza talento per fare di meglio.

Guarda il video di “Bop” in basso. Ogni singola cosa è prevista per il 10 giugno.