I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Werner Herzog ha creato i Minion?

(Credito: Raffi Asdourian)

Confrontare le riflessioni esistenziali del regista tedesco Werner Herzog e le surreali sciocchezze dei fedeli Minion che indossano una salopette gialla significa sicuramente confrontare gesso e formaggio, quinoa e kebab, Disney e Dostoevskij. Tuttavia, abbiate pazienza, anche se solo per un momento, mentre spieghiamo come il documentarista e cineasta possa aver contribuito a ispirare le amate icone culturali.

Spaziando sia nel cinema di finzione che in quello di documentari, Herzog è un fornitore di cinema di qualità, lavorando a stretto contatto con attori come Klaus Kinski per dare vita alle sue visioni selvagge. Herzog, che ha girato il suo primo film nel 1961 all’età di 19 anni, da allora ha goduto di oltre 50 prolifici anni nell’industria cinematografica, che ha portato a numerose uscite acclamate dalla critica, da Aguirre, l’ira di Dio a Incontri alla fine del mondo.

Il curioso legame di Herzog con i Minions va ben oltre questi film, tuttavia, risale alle sue prime incursioni nell’industria cinematografica, in particolare al suo secondo lungometraggio, Anche i nani hanno iniziato in piccolo.

Noto come uno dei film più peculiari e controversi di Herzog, il film sperimentale, uscito nel 1970, raccontava la storia di fantasia di un gruppo di piccole persone che causano l’anarchia in una struttura correzionale. Ribellandosi alle guardie e ai direttori, rompono finestre, rompono piatti, danno fuoco ai fiori, iniziano lotte per il cibo e si tormentano a vicenda, il tutto mentre ridacchiano in modo maniacale. Suona familiare?

Scoperto per la prima volta da Reddit utente ‘girafa’, i personaggi del film di Herzog condividono una sorprendente somiglianza con le birichine creature gialle, portate in vita dall’animatore e sceneggiatore spagnolo Sergio Pablos nel film del 2010, Detestabile me.

Le prove si riducono a tre somiglianze principali, la prima sono gli abiti che i personaggi Chicklets e Azucar indossano nel film di Herzog. Con occhiali scuri e salopette corta familiare, il abiti coordinati sono innegabilmente simili alle loro controparti animate.

La seconda e la terza prova si riducono alle voci distinte degli stessi Minion, che parlano in un precedente linguaggio anonimo che viene snocciolato con velocità veloce e acuta. Guarda indietro al modo in cui le piccole persone parlano nel film di Herzog del 1970 e troverai un somiglianzacon i personaggi che ridono e parlano con un ritmo e un tono quasi identici al Detestabile me icone.

Condividendo una somiglianza indiscutibile, il legame tra i Minion e Anche i nani hanno iniziato in piccolo è davvero curioso, in particolare come il creatore originale dei personaggi, ha detto Sergio Pablos Monolocali SPA“Non sono da biasimare per i Minion”.

Ovunque abbiano avuto origine le piccole macchie gialle di irritante gioia, è chiaro che sono qui per restare, diventando sempre più iconiche del portabandiera animato della Disney, Topolino, che presto lascerà l’azienda mentre il suo copyright incombe. Si spera che questo banale mistero cinematografico venga presto risolto, mettendo finalmente a riposo le menti dei fan dei Minions; Werner Herzog è veramente responsabile della loro creazione?