I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Visita le meravigliose location delle riprese di “The Grey Man”

(Crediti: Far Out / Netflix / John Jacobson / Denis Poltoradnev

“Vuoi fare una frittata? Devi uccidere alcune persone”, ringhia la figura cesellata della superstar di Hollywood Chris Evans nel trailer dell’ultimo spettacolo di Netflix, L’uomo grigio. Interpretato da Ryan Gosling, Ana de Armas e Billy Bob Thornton insieme alla protagonista, Netflix sta puntando a tutto gas nel moderno panorama dell’intrattenimento nel tentativo di recuperare i profitti dai suoi rivali di streaming.

Timonato dai registi dietro Vendicatori: Fine del gioco, uno dei primi tre film con il maggior incasso di tutti i tempi, i fratelli Joe e Anthony Russo, il film sembra essere una delle uscite più esplosive di quest’anno. Sulla stessa atmosfera del Missione impossibile e la serie di James Bond, L’uomo grigio è un’avventura giramondo che segue un agente della CIA di spicco che viene braccato dal suo ex collega per aver scoperto i segreti dell’agenzia.

Portando in diverse località in tutta Europa, i personaggi principali di L’uomo grigio potrebbero non essere così avventurosi come le altre star del cinema d’azione, ma sicuramente sanno come muoversi in un aeroporto internazionale. Dalle spiagge sabbiose della California a diverse belle località in tutta Europa, diamo un’occhiata al luogo in cui i fratelli Russo hanno viaggiato per completare il loro nuovo film.

Visita le location delle riprese di L’uomo grigio:

Centro di Praga, Repubblica Ceca

Usare le strade centrali e gli intricati tram di Praga sarebbe di solito un compito difficile per qualsiasi troupe cinematografica di Hollywood, tuttavia, per Joe e Anthony Russo, la pandemia li ha effettivamente aiutati a utilizzare lo splendido scenario della città. Solitamente estremamente affollato, il duo ha potuto sfruttare al meglio lo spazio centrale della capitale, filmando una sequenza esplosiva che coinvolge un tram ad alta velocità, senza il fastidio del grande pubblico di tutti i giorni.

Nonostante sia un’importante uscita hollywoodiana di Netflix, i realizzatori del nuovo film d’azione hanno deciso di utilizzare una quantità ridotta di CGI, decidendo invece di girare l’azione nelle strade reali usando acrobazie reali. Per fare questo hanno costruito un’intera piazza cittadina, compreso un fulcro di fontana, nel centro del paese, proprio per poter distruggere lo spazio a loro piacimento, evitando danni alla città storica.

Parlando con Tana di Geek, ha spiegato Anthony Russo, “È una delle città più belle e normalmente è piena. Ma il fatto che la città fosse più vuota del solito ci ha aiutato in termini di quantità di immobili che siamo stati in grado di controllare e riprendere”.

(Credito: Antonio DELANOIX)

Long Beach, California, Stati Uniti

Senza dubbio, utilizzando le location di Long Beach per dare un contesto alle storie dei due eroi d’azione tutti americani che guidano l’ultimo film d’azione di Netflix, al momento non è noto dove esattamente i fratelli Russo abbiano aperto un negozio per girare il progetto in California. Una comoda posizione costiera per innumerevoli film di Hollywood, film d’azione come quello di Michael Mann Calore e quello di Jon Favreau Uomo di ferro utilizzato anche un posto simile in California.

Inizialmente interrompendo la produzione del film a Long Beach dopo che il Covid-19 ha causato tutta una serie di problemi nel dicembre 2020, Joe e Anthony Russo sono stati finalmente in grado di tornare sul posto e completare le riprese.

L’uscita è prevista per il 15 luglio, non vediamo l’ora di vedere dove ci porterà il film d’azione Netflix ad alto numero di ottani.

(Credito: Tom Tor)

Castello di Chantilly, Chantilly, Francia

Questo iconico edificio del patrimonio nazionale, situato a 30 miglia a nord di Parigi, è uno straordinario pezzo di architettura che comprende due edifici annessi, il Petit Château, che fu costruito intorno al 1560, e il Grand Château, che fu distrutto durante la Rivoluzione francese del tardo XVIII secolo, prima di essere ricostruito negli anni ’70 dell’Ottocento. Ora aperto al pubblico, il castello ospita una galleria d’arte che presenta alcuni dei più bei dipinti dell’intero continente.

Famoso in tutto il mondo, il castello ha anche ospitato diverse troupe cinematografiche che desiderano catturare la sua architettura unica e i suoi splendidi dintorni incontaminati. In effetti, l’uso della posizione in L’uomo grigio non segna nemmeno la prima volta che è stato utilizzato per un film d’azione, con il James Bond di Roger Moore che si è recato sul sito nel 1985 per il film in franchising Una vista per un’uccisione dove fu usata come tana malvagia di Max Zorin (Christopher Walken).

Non si sa come verrà utilizzato l’edificio L’uomo grigio, anche se puoi star certo che sarà la sede di una sparatoria drammatica o di un’intensa conversazione maschilista.

(Credito: Guillaume Cattiaux)