I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Sarah Paulson nomina i suoi cinque libri preferiti di tutti i tempi

L’attrice Sarah Paulson ha iniziato la sua carriera a metà degli anni ’90, apparendo in una serie televisiva di breve durata gotico americano. Alla fine è passata al grande schermo negli anni 2000, quando è apparsa in Cosa vogliono le donne e Giù con amoreentrambe commedie romantiche.

Poco più di un decennio dopo, Paulson ha assunto il suo lavoro di recitazione più iconico nella serie antologica di FX storia dell’orrore americana. Dimostra la sua gamma e le sue abilità placcando più personaggi, a volte in una stagione. Il suo lavoro in questo spettacolo le ha procurato un’attenzione e un plauso di massa, inclusi cinque premi Primetime Emmy e due premi Critics Choice Television. Paulson ha anche interpretato ruoli horror in Netflix colpo Cassetta per uccelliseguito dal programma televisivo Rated, su cui si basava Uno volò sopra il cuculo successivo.

Paulson rimane una delle figure più amate e lodate nell’industria di oggi. I fan inviano il suo amore infinito su numerosi siti di social media sia per il suo talento che per la natura con i piedi per terra. Aprendo la comunicazione, ha dato ai suoi fan la possibilità di entrare in contatto con lei e con i suoi interessi letterari quando lo ha rivelato Letture radicali i libri che l’hanno plasmata.

Paulson inizia la lista con lo sforzo di Rainer Maria Rilke Rilke sull’amore e altre difficoltà. Il libro è una raccolta di poesie d’amore, lettere e scritti su altre esperienze impegnative della vita. Paulson spiega come ci sia un “passaggio che inizia con le righe seguenti è forse il più significativo che abbia mai letto”, uno sull’avere pazienza con il proprio amore. Condivide come la scrittura di Rilke l’ha influenzata: “È una guida per come voglio essere”.

Paulson segue questo con Il circolo dei bugiardi, scritto da Mary Karr. Il libro è un ricordo dell’infanzia di Karr in Texas, una fase della vita con cui Paulson condivide la sua esperienza personale e il suo legame. “Mi spostavo spesso da bambina ed è stata una rivelazione apprendere che qualcun altro aveva vissuto questo tipo di vita ed era cresciuto e non solo aveva fatto pace con il proprio dolore, ma lo vedeva come un dono”. Dai un’occhiata all’intero elenco qui sotto.

I cinque libri preferiti di Sarah Paulson:

  • Rilke sull’amore e altre difficoltà – Rainer Maria Rilke
  • Il circolo dei bugiardi – Mary Karr
  • Espiazione – Ian McEwan
  • I morti e i vivi – Sharon Olds
  • Dove mi troverai e altre storie – Anna Beata

La maggior parte avrebbe familiarità con un’altra aggiunta alla lista di Paulson grazie al suo acclamato adattamento cinematografico interpretato da Keira Knightley e James McAvoy. Espiazione è stato scritto da Ian McEwan nel 2001 ed è stato realizzato per il grande schermo nel 2007. Una storia straziante di diversi tipi di amore e lussuria in conflitto, Paulson esprime come “è una storia di perdono e assoluzione, e di quanto la nostra stessa fame perché l’amore può colorare la nostra moralità.

Paulson conclude la sua lista con quella di Ann Beattie Dove mi troverai e altre storie. Esalta il lavoro, lodandolo per come “un bel racconto ti prende per la gola e Beattie li scrive come nessun altro”. Paulson non riesce a contenere la sua passione per il pezzo quando ne parla, affermando “Sono tentata di scriverlo tutto in modo che tu possa vederne la bellezza e il peso”.