I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Quando Steve Buscemi ha cantato in un album di Lou Reed

Steve Buscemi è uno degli attori più amati del nostro tempo, celebrato per i suoi indimenticabili contributi al mondo del cinema. Attraverso film iconici come Le Iene e FargoBuscemi si è affermato come un attore di vero talento la cui filmografia parla da sé.

Sebbene Buscemi abbia iniziato come vigile del fuoco, è diventato una parte importante del movimento No Wave Cinema negli anni ’80. Nonostante abbia ottenuto fama e successo, Buscemi non ha voltato le spalle al suo passato di vigile del fuoco e ha lavorato in turni di 12 ore dopo l’attacco dell’11 settembre per cercare i vigili del fuoco dispersi.

Buscemi è anche un grande fan della musica ed è un famoso membro del fandom dei Beastie Boys. In aggiunta a ciò, ha anche affermato che alcuni dei suoi album preferiti includono The Beatles’ strada dell’abbazia e Tom Waits’ Muli variazioni tra gli altri. Tuttavia, Buscemi ha portato il suo amore per la musica un passo avanti quando ha deciso di collaborare con Lou Reed su uno dei suoi dischi/

Intitolato Il corvol’album era in realtà basato su un’opera chiamata Poesia che è stato ispirato dalla prosa e dalla poesia dell’influente pioniere letterario americano Edgar Allan Poe. In un colloquioa Reed è stato chiesto dell’impossibilità di condurre un simile adattamento di Poe e ha affermato di sapere che era sempre così.

Parlando del progetto, Reed ha detto: “Non solo l’ho pensato, ma il corollario ha pensato: questa è una situazione impossibile da vincere. Da una parte hai sbranato il classico, l’hai massacrato e reso barbaro. Oppure hai fatto addormentare tutti e hai sbranato il classico. Ma l’altro modo di pensarci era… incredibile. Divertimento.”

Elaborando le sue intenzioni artistiche con questo particolare album, Reed ha aggiunto: “Perché avere questa cosa con Poe e poi andarsene Il corvo solo? No, volevo toccarlo. Volevo mettere la mia impronta della zampa su tutto, ma [in Germany] abbiamo esaurito il tempo. Ma ho continuato, e quando è arrivato a New York era pronto”.

Secondo Reed, il lavoro di Poe anticipa il nostro attuale quadro culturale molto meglio di quanto riflettesse la sua stessa generazione. Nonostante la presenza di collaborazioni di artisti del calibro di David Bowie, Il corvo è sicuramente uno dei lavori minori di Reed, ma questa canzone di Steve Buscemi è destinata ad essere apprezzata dalla maggior parte dei fan.

Ascolta la canzone qui sotto.