I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Quando Pete Townshend è apparso su una cover dei Ramones di The Who

Pete Townshend è stato abbastanza unico in quanto è stato una delle poche star della generazione British Invasion che non ha cancellato il punk come spazzatura amatoriale quando il genere è esploso sulla scena. Il suo gruppo, The Who, era stato il punk rocker dei loro giorni, offrendo un caotico vortice di suono inventato con un’esperienza limitata. Quindi, quando il genere ha raggiunto il mainstream a metà degli anni ’70, è stato veloce ad abbracciare questa generazione di nuove band emergenti dall’underground. Sfortunatamente, la maggior parte di quei gruppi non lo accettava così tanto; tranne, cioè, per i Ramones, che avevano un gusto per i primi gruppi rock ‘n’ roll britannici come The Who, The Kinks e persino Led Zeppelin, qualcosa che diede a Johnny Rotten ragioni sufficienti per etichettare Marky Ramone come un “fottuto heavy metal rifiutare”.

Ma i Ramones non si vergognavano dei loro gusti, arrivando al punto di fare una cover del singolo jangle-pop “Substitute” degli Who in Acid Eaters del 1993. A quanto pare, Townshend ha saputo dell’interpretazione della band e ha offerto loro i suoi servizi come corista. Come ricordò in seguito Joey Ramone: “Per ‘Substitute’, Pete Townshend è sceso e ha cantato la voce di sottofondo, il che è stato un vero momento clou per me, perché sono sempre stato un grande fan degli Who sin dalla prima volta che sono venuti in America, e Townshend ha sempre per me è stata una specie di mentore invisibile”.

Townshend era in città con la sua rappresentazione teatrale Tommy: “Ha sentito che stavamo facendo la canzone, è venuto giù, ha ascoltato la traccia e si è emozionato. Ha fatto un ottimo lavoro, era davvero coinvolto. Ero molto nervoso, perché il giorno in cui è venuto giù è stato il giorno in cui stavo scrivendo la mia voce solista per la canzone. Non l’avevo mai incontrato prima”. Tuttavia, Townshend non era affatto il primo membro di The Who Joey a cui era stato presentato.

Negli anni ’80, i Ramones si erano esibiti Top di The Pops e si è imbattuto in Roger Daltry nel backstage. Secondo Joey, Daltrey si è avvicinato e ha detto: “’Ragazzi, non ce la farete mai se indossate giacche di pelle; ce la farai solo se indossi giacca e cravatta’. Penso che fosse più o meno il periodo in cui i Knack erano così popolari, e questo probabilmente lo confuse. Detto da lui, il cantante di uno dei primi gruppi rock davvero ribelli, non sapevo cosa pensare. Non sapevo se stesse scherzando o cosa. Ma non credo che lo fosse, capisci?

Mangiatori di acidi è stato il penultimo album dei Ramones registrato prima della morte di Joey Ramone nel 2001. Composto interamente da cover, l’album ha visto Joey e la compagnia scegliere i loro brani preferiti degli anni ’60 e dare loro il trattamento punk. Puoi dare un’occhiata alla loro cover di “Substitute” di The Who di seguito.