I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

PJ Harvey conferma che il suo nuovo album è finito

In una recente intervista a Rolling Stone rivista, PJ Harvey ha confermato che il suo prossimo album è completato e in preparazione per l’uscita nell’agosto 2023.

“Sono molto contento. Ci è voluto molto tempo per scrivere per andare bene, ma alla fine mi sento molto felice”, ha spiegato nell’intervista. Harvey stava discutendo della sua seconda opera letteraria, il poema narrativo lungo un romanzo Orlamquando ha confermato che il suo ultimo progetto musicale è all’orizzonte.

L’ultimo album della cantante risale al 2016 Il progetto di demolizione Hope Six. Tutto sommato, l’LP attualmente senza titolo sarà il decimo disco in assoluto di Harvey. Harvey è rimasto nella musica ma è passato alla colonna sonora in anni più recenti, l’ultima volta con la miniserie Channel 4 del 2019 Le virtù.

Harvey ha citato il lavoro sulla colonna sonora svolto dai membri dei Radiohead Jonny Greenwood e Thom Yorke, così come il progetto parallelo della coppia The Smile, come influenze attuali. Harvey ha anche menzionato un’affinità con l’album più recente di Bob Dylan, il disco del 2020 Modi rudi e turbolentiin quanto ha contribuito a ispirare il nuovo LP.

“Voglio dire che ‘Murder Most Foul’ è stato assolutamente sorprendente. E non trovo un piacere più grande di quando vedo un artista che ho ammirato per tutta la vita, fare il suo lavoro migliore come il suo lavoro più recente”, ha commentato. “Penso, ‘Oh, wow’. Questo mi riempie di un tale piacere. E l’ho sentito con tutta Bob Dylan Modi rudi e turbolenti album.”

Anche l’attuale serie di ristampe in vinile di Harvey ha fornito parte dell’impulso per la creazione del nuovo album. “In realtà mi ha fatto venire voglia di tornare di nuovo alla demo delle mie quattro tracce”, ha condiviso Harvey nell’intervista. “L’ultimo album che ho appena fatto, l’ho letteralmente cantato al telefono; Non l’ho nemmeno demo, perché non volevo attaccarmi alle versioni demo. Ma poi mi sono sentito come se avessi perso una parte importante del processo, quindi mi ha fatto venire voglia di ricominciare a farlo”.