I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

L’ultima playlist per feste alternative

Che tu stia lanciando una rabbia seria per tutti quelli che conosci o stai cercando un po’ di rumore di sottofondo per dare un po’ di sapore alla tua prossima cena, curare la playlist perfetta per la festa richiede riflessione e dedizione, e se sei di fretta o se ti senti semplicemente un po’ privo di ispirazione, può essere difficile tirarlo su in poche ore.

Tuttavia, non c’è da temere, perché abbiamo la playlist perfetta per le feste alternative per assicurarti che la tua prossima festa sia indimenticabile. Dai classici alle più recenti jam alternative, ci sono così tante fantastiche canzoni che possono aggiungere all’atmosfera della festa. Ovviamente, se festeggi per ore e ore, potresti voler aggiungere alcune delle tue, ma 40 canzoni sono assolutamente sufficienti per iniziare e iniziare.

Il classico dei Joy Division “Love Will Tear Us Apart” può essere affiancato a “Banquet” di Bloc Party e “Indie Rokkers” di MGMT può essere affiancato a “Incenerate” di Sonic Youth, e tutto ha senso in questo modo. Questa playlist può anche offrire alcuni Pixies, The Strokes, French Kicks e tante altre band straordinarie che sicuramente costituiranno un’ottima playlist per le feste.

Se sei pronto per iniziare questa festa, ecco alcune delle migliori canzoni per rendere la tua festa il migliore possibile, sia che si tratti di una festa in tre o che tu abbia tutta la casa a sbattere.

L’ultima playlist per le feste alternative:

  • ‘Abandon’ – Calci francesi
  • ‘Gli adulti parlano’ – Gli ictus
  • ‘Va bene Afrodite’ – Pozzo di pesche
  • ‘Oblio’ – Grimes
  • ‘Fratelli’ – Lupo Alice
  • ‘spogliarello’ – autolavaggio
  • ‘Poster giapponesi’ – Rebounder
  • ‘Dance Yrself Clean’ – Sistema audio LCD
  • ‘Luci spente’ – Santigold
  • “Non deludermi mai più” – Depeche Mode
  • ‘Bizzarro triangolo amoroso – Nuovo ordine
  • ‘Banchetto’ – Festa di blocco
  • “Quest’uomo affascinante” – Gli Smith
  • “L’amore ci farà a pezzi” – Joy Division
  • “Rawnald Gregory Erickson II” – STRFKR
  • ‘Difficile da spiegare’ – The Strokes
  • ‘Lampone’ – Grouplove
  • ‘Indie Rokker’ – MGMT
  • ‘Incenerire’ – Sonic Youth
  • ‘Ehi’ – Pixies
  • ‘Paradiso o Las Vegas’ – Cocteau Twins
  • “La solitudine è beatitudine” – Tame Impala
  • ‘Down the Line’ – Beach Fossils
  • ‘Y Control’ – Sì Sì Sì
  • ‘Va bene’ – Supergrass
  • ‘Portami fuori’ – Franz Ferdinand
  • ‘The Cutter’ – Echo & The Bunnymen
  • ‘Voci oscure’ – Bauhaus
  • ‘Blister In The Sun’ – Femme violente
  • ‘Pelle celebrità’ – Buco
  • “L’inizio di qualcosa” – Voxtrot
  • ‘The Suburbs’ – Arcade Fire
  • ‘Sorriso’ – Lupo Alice
  • ‘Ostacolo 1’ – Interpol
  • “Senti il ​​dolore” – Dinosaur Jr.
  • ‘Ooh La La’ – Facce
  • ‘Dovrei chiamarti?’ – Tenda da doccia
  • “Il batterista heavy metal” – Wilco
  • ‘Carry the Zero’ – Costruito per Spillare
  • ‘Bambino da combattimento’ – Metrico

Ascolta in streaming la playlist, qui sotto.