I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

L’ottobre 1994 è il mese più importante della storia del cinema?

Il 1994 è stato l’anno del Britpop, della birra e di alcuni dei film più importanti dell’era moderna. Era il tempo dei re, era l’anno della disciplina, era il momento in cui Andie McDowell dimenticava come comportarsi, mentre la pioggia cadeva dal cielo sulla sua testa ignara. Possiamo scusare Andie McDowell in questo caso – Quattro matrimoni e un funerale è, per qualsiasi definizione, un banale spettacolo di intrattenimento, ma c’è un caso da sostenere che il 1994 sia l’anno più rivoluzionario per il campo dello spettacolo. È stato il migliore dei tempi, è stato il peggiore dei tempi, è stato l’anno che ha cambiato epoca che ha visto Uma Thurman mettersi in mostra davanti a un ignaro John Travolta.

Pulp Fiction è stato rilasciato nell’ottobre 1994, in concomitanza con le versioni di Impiegati e La redenzione di Shawshankrendendolo un momento profondamente interessante per il cinema, poiché ognuno di loro ha ispirato una sfilza di film imitatori che non hanno mai eguagliato l’intenzione o l’integrità del film in questione. Pulp Fiction è probabilmente il più degno di nota, dal momento che ha definito una nuova forma di sceneggiatura, affermando Quentin Tarantino come uno degli scrittori più vivaci e fantasiosi della sua generazione, ma Kevin Smith ha tratto profitto da Impiegatipoiché mostrava quale talento si nascondesse dietro la barba sciatta e il cappellino da baseball.

E poi c’era Morgan Freeman, che è saltato fuori dalla cabina dello studio La redenzione di Shawshank diventare uno degli attori più ricercati della sua generazione. Ha sicuramente lasciato un’impressione sul pubblico, poiché è stato nominato per un Academy Award come miglior attore, nonostante abbia interpretato un ruolo secondario nel film.

Tutti e tre i film sono classici nei rispettivi campi, il che probabilmente spiega perché i film vengono regolarmente trasmessi in televisione, tutti questi anni dopo. Il fatto che i film rivoluzionari siano usciti tutti allo stesso tempo è una riflessione interessante sul cambiamento che era chiaramente visibile nell’aria, ma gli anni ’90 sono stati ampiamente considerati un periodo di grandi cambiamenti per gli artisti desiderosi di liberarsi dalle catene gli anni ’70 e ’80 per qualcosa di un po’ più diverso e più personale rispetto al decennio che stava abbracciando gli artisti.

I registi stavano facendo ciò che romanzieri, musicisti e pittori stavano cercando di ottenere, creando qualcosa di più sofisticato per il loro mondo e non assecondando le idee collaudate degli sforzi passati. Dei tre film elencati, Impiegati era l’unico a non essere stato nominato per il miglior film, ma non andava bene a Smith assecondare le convenzioni, quindi si è elencato come un artista di grande reputazione e di influenza non convenzionale.

Da allora, è diventato una specie di celebrità onnipresente, senza mai sottovalutare il potere dell’apparizione pubblica nel tentativo di mostrare la sua voce sia che si tratti di Batman o delle prove e degli errori del cinema. Tarantino, allo stesso modo, è diventato una specie di appuntamento fisso agli occhi del pubblico e ha sfidato Krishnan Guru-Murthy quando l’emittente Channel News gli ha chiesto la sua opinione sulla violenza nel mondo dello spettacolo. “Io non sono il tuo schiavo e tu non sei il mio padrone”, rispose Tarantino. “Non puoi farmi ballare sulla tua melodia. Non sono la tua scimmia.

Freeman è diventato una specie di celebrità americana e ha persino continuato a recitare nel ruolo di Dio Una settimana da Dio e Evan Onnipotente durante il nuovo millennio. “Mi diverto sempre a lavorare”, si vantava Freeman. “Mi piace così tanto farlo. La gente dice: “Vai a lavorare”. E penso: ‘No, il lavoro è cercare lavoro.’ Dopo averlo ottenuto, giocherai semplicemente. Quindi, queste sono situazioni in cui mi sto semplicemente divertendo e spero che tutti intorno a me si divertano altrettanto”.

Il che fa sorgere la domanda: l’ottobre 1994 è stato il mese più importante nella storia del cinema? Se non lo è, allora è stato sicuramente uno dei più impressionanti, e sicuramente uno dei più fruttuosi per coloro che erano abbastanza grandi per guardare queste immagini al cinema. Che emozione deve essere stata per gli spettatori immergersi nei dialoghi nitidissimi del secondo film di Tarantino e immaginare l’esultanza degli spettatori che stavano interagendo con Kevin Smith per quello che è stato uno dei film indipendenti più impressionanti del decennio. E poi c’è La redenzione di Shawshank che sta accanto Il Padrino e Cittadino Kane come una delle voci più importanti nel canone del cinema americano.

Anche nel 1994, il film si è distinto come qualcosa di denso, diretto e profondamente originale, e si pone come uno dei pochissimi film migliori del materiale originale su cui era basato.

Che l’ottobre 1994 sia stato o meno il mese più importante nel campo del cinema, è stato sicuramente un mese molto buono, sia per chi lo ha vissuto, sia per chi ne ha tratto beneficio da allora.

Tre film cruciali usciti nell’ottobre 1994:

  • Pulp Fiction
  • La redenzione di Shawshank
  • Impiegati