I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Lo straziante tributo di Stevie Nicks a Taylor Hawkins

Non è un segreto che gli artisti spesso producono il loro lavoro più ponderato e creativo partendo dalle emozioni meno favorevoli. La cantante dei Fleetwood Mac Stevie Nicks ha vissuto la sua giusta dose di dolore per i suoi cinque decenni di carriera e il suo incredibile talento per la scrittura di canzoni emotiva ha spesso raggiunto il picco durante i momenti più dolorosi della sua vita.

Quando scrivi la musica per il capolavoro dei Fleetwood Mac, Voci, ad esempio, era stata nel mezzo di un problema di droga in spirale e la sua relazione con la compagna di band Lindsey Buckingham era a un punto di rottura. Durante questo periodo difficile, Nicks ha trovato uno sfogo nella sua creatività che è servito come terapia redditizia.

Venerdì scorso (25 marzo) abbiamo ricevuto la tragica notizia che il batterista dei Foo Fighters Taylor Hawkins era morto all’età di 50 anni. Hawkins è stato trovato nella sua stanza d’albergo a Bogotá, in Colombia, poche ore prima che la band fosse dovuta salire sul palco per partecipare a un festival in città come parte di un tour sudamericano.

Gli ultimi giorni sono stati inondati di tributi provenienti dagli amici e dai fan di Hawkins, da Liam Gallagher a Paul McCartney. Ma uno dei tributi più memorabili è stata la straziante poesia di Stevie Nicks intitolata “I Feel the Pain”, che ha scritto per la sua defunta amica.

Nicks si è rivolto a Instagram per pubblicare un’immagine di lei e Hawkins in una cabina fotografica. “Devo solo dire”, Nicks ha sottotitolato la foto, “Grazie al cielo per la cabina fotografica nello studio Foo Fighters. Grazie a queste foto, la mia amicizia con Taylor sarà sempre a portata di mano”.

Aggiungendo: “Veniva sempre ai miei spettacoli. Lui e il suo migliore amico Dave mi hanno persino permesso di essere un Foo Fighter per un po’. Abbiamo registrato una versione da urlo di Gold Dust Woman [live] e alla fine della canzone ho urlato ‘Best Gold Dust Woman ever’ ​E dicevo sul serio. Taylor era molto bello ed era molto carino. A volte quella combinazione è molto meglio di “bella”. Penso che sia tutto. Aveva un cuore enorme e un sorriso glorioso. Quando entrò nella stanza, tutti alzarono lo sguardo. Quando è uscito dalla stanza, tutti erano tristi”.

Alla fine della didascalia di Nicks c’era la sua poesia emotiva sulla scomparsa di Hawkins, che riflette magnificamente il suo dolore: “Sono triste ora / Sono davvero triste / È come un tuono rotolante / Sì, è quello che ho detto / È come un brutto sogno / Arriva come un’onda/ Ti dà un momento/ E poi ti trascina via/ I nostri cuori sono spezzati/ Non saremo mai più gli stessi/ Mentre scrivo queste parole/ Sento il dolore/ Ma ricorderò sempre/ Che le risate e la fama / Ci ha riuniti/ Per giocare/ E ci abbiamo giocato, ancora e ancora e ancora/ Ed è stato straordinario.

Nicks ha concluso la didascalia: “Non dimenticarci, ‘T.’ Saremo proprio qui. Ti amo, Stevie.

Guarda Stevie Nicks eseguire “Gold Dust Woman” dei Fleetwood Mac con il supporto della sua defunta amica Taylor Hawkins di seguito.