I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

La pubblicità di Jimmy Page dei Led Zeppelin si rammarica di aver rifiutato

Potresti conoscere Jimmy Page per il suo lavoro con i Led Zeppelin, potresti conoscerlo per il suo lavoro in sessione con Petula Clark, o potresti anche conoscerlo per le canzoni che ha scritto con David Coverdale dei Whitesnake (ed erano molto bravi). Ma è stato anche, per un certo periodo, il chitarrista solista degli Yardbirds (beh, ha iniziato al basso, ma non dividiamoci i capelli).

Ed è così che il chitarrista, che comunemente riflette sui successi della sua vita sulla sua pagina Facebook, ha ricordato gli sforzi degli Yardbirds per registrare un jingle per la radio. Il chitarrista ha pubblicato una dichiarazione sul suo Facebook che diceva: “In questo giorno del 1966, gli Yardbirds hanno registrato uno spot radiofonico per Great Shakes”, Page ha scritto. “Durante la registrazione agli IBC Studios di Londra, ho scoperto di cosa trattava Great Shakes perché dalla sala di controllo sono apparsi due americani, uno con una bustina in una mano e un bicchiere di latte nell’altra”. Page ha elaborato il sentimento, affermando che i pacchetti in questione si sono aggiunti allo sfondo e all’ambiente.

“Il pacchetto è stato strappato e ha dispensato quello che sembrava essere zucchero semolato aromatizzato”, scrisse, “e probabilmente altri ingredienti. Si versava nel latte, si agitava e si offriva da bere a tutti. Era essenziale che lo facessimo prima di continuare a registrare; a quanto pare questo era d’obbligo quando si trattava di pubblicità e prodotti”. E poi, mestamente, ha aggiunto: “È un peccato che non abbiamo fatto uno spot pubblicitario per Mercedes”.

Si potrebbe facilmente presumere che il jingle Mercedes Benz a cui si riferiva fosse l’ormai iconica canzoncina di Janis Joplin sul marchio automobilistico. Non solo la melodia è straordinariamente ben posizionata nel regno dell’artigianato sonoro pubblicitario, rendendolo uno dei jingle più memorabili di tutti i tempi, ma è avvenuta solo tre giorni prima della tragica morte di Joplin all’età di 27 anni. “Mercedez Benz” rimane un pezzo classico dell’iconografia del cantante.

Page aveva anche un veicolo di lusso Mercedes purosangue negli anni ’80, raccogliendo l’AMG-W126 poco dopo lo scioglimento finale della band. Quindi potrebbe aver nutrito un affetto per il marchio più profondo di quanto pensiamo. Tuttavia, dato che ha posseduto una varietà di supercar, possiamo probabilmente accantonare questa nozione.

Chiaramente, Page è dispiaciuto di non aver scritto un jingle per l’azienda automobilistica tedesca, ma non manca certo, vero? Non è che possa spendere i soldi che ha guadagnato con i Led Zeppelin, o usare la connessione per promuovere la sua carriera. In effetti, si potrebbe scrivere abbastanza sulla sua traiettoria espansiva, che sia come musicista dal vivo, musicista di sessione o come capitano della nave che è stata successivamente ribattezzata Led Zeppelin.

Di certo non ha bisogno che nessuno gli dica che i Led Zeppelin erano una band straordinaria, considerando la ricchezza di atti – dai Queen ai The Darkness – che hanno imitato il loro sound nei decenni successivi allo scioglimento della band. Ma non tutti condividono la visione rosea dei Led Zeppelin: il cantante Robert Plant sembra più felice di guidare la propria carriera da solista e il tastierista John Paul Jones è felice di lavorare su una moltitudine di progetti diversi che potrebbero occupare un articolo di sua creazione, che lascia Page come l’uomo che parlerà a nome della migliore band degli anni ’70.

Sembra felice di sostenere il loro suono colossale, il loro senso di brevità, lo scopo e di parlare a nome degli album eccitanti e diversi che sono usciti dalla loro orbita. In effetti, il chitarrista ha molte cose di cui essere giustamente orgoglioso, ma è bello sapere che anche lui ha dei rimpianti nella vita.