I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Incontra Pritish, il batterista più veloce del mondo

(Credito: YouTube still / Stampa)

Ti sei mai chiesto chi è il batterista più veloce del mondo? Se lo hai fatto, come me, potresti aver immaginato un batterista barbuto di heavy metal a nord di 30 con braccia come tronchi di sequoia. Ebbene, in questo preconcetto, non potresti essere più lontano dalla verità. In effetti, il nostro gigante armato di tronco di sequoia potrebbe dare il massimo per irritare quei timpani, ma per la velocità, non si tratta di età o dimensioni. È un gioco di pratica incessante e presumibilmente una grande mano d’aiuto da parte di predisposizioni genetiche – o Dio, come potresti credere dopo aver letto.

Il batterista più veloce del mondo è Pritish AR dall’Australia e ha 11 anni. La giovane meraviglia ha superato l’esame di batteria di grado otto all’età di dieci anni e nell’aprile 2021 ha deciso che avrebbe lavorato al ritmo come suo prossimo obiettivo. Si è allenato assiduamente per sette mesi prima di sedersi sullo sgabello per il suo tentativo ufficiale di battere il Guinness World Record.

Il precedente record di 2.109 percussioni in un minuto era stato stabilito dall’allora ventenne Siddharth Nagarajan dall’India. Pritish ha finalmente tentato di battere il record il 16 dicembre 2021.

“Il giorno del tentativo, vedendo l’installazione e prendendo il mio trono per iniziare il tentativo, le farfalle mi hanno solleticato lo stomaco”, ha ricordato Pritish.

Dopo aver sferrato una serie di battiti e aver preso velocità, il registratore ha impostato il drumometer (il nome effettivo dell’apparecchiatura) e ha iniziato a cronometrare un minuto. Pritish è riuscito a battere il record precedente con uno sbalorditivo 2.370 battiti in un minuto. I battiti sono stati registrati anche utilizzando un microfono sensibile alla pressione e successivamente sono stati contati da ingegneri del suono esperti per corroborare la lettura del tamburo.

In un’intervista a Il sole indiano, Pritish ha riflettuto sulla sua prima infatuazione per le percussioni. “Quando ero piccolo emettevo sempre suoni con i miei giocattoli”, ha detto. “Il volume dei tom e l’uso di tutti i miei arti mi hanno collegato al kit, non mi piace tenere i miei arti inattivi e questo è l’inizio del mio viaggio musicale con la batteria.”

Dopo aver notato il suo incessante bisogno di fare casino, i genitori di Pritish lo iscrissero a lezioni private per incanalare i suoi talenti. Ho sempre pensato che fosse piuttosto coraggioso per i genitori portare a casa una batteria ai propri figli senza i mezzi per allestire uno studio completamente insonorizzato, ma in questo caso straordinario ha sicuramente dato i suoi frutti.

Al momento, non è chiaro se abbiamo tra le mani un altro Dave Grohl o John Bonham. Le attuali aspirazioni di Pritish sembrano rimanere nel regno della padronanza strumentale piuttosto che della musica rock. In futuro, spera di battere più record e imparare a padroneggiare altri strumenti a percussione come il bongo e il mridangam.

Guarda Pritish battere il record e suonare “I Heard It Through The Grapevine” di Marvin Gaye di seguito.