I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Il team di sottotitolaggio di “Stranger Things” ammette di aver trollato i fan

Il team di sottotitolaggio di Cose più strane ha confessato ai fan di “trolling” con certe parole assumendo una caratteristica qualcosa di ridicolo. I fan dello show di Netflix si sono rivolti a Twitter per evidenziare le strane scelte di sottotitoli in alcune scene della quarta stagione, in particolare l’uso di “squelching” e “ondulazione umida” quando si fa riferimento all’antagonista, Vecna.

Jeff T del Cose più strane il team di sottotitolaggio ne ha discusso in dettaglio di recente in un’intervista con Avvoltoio. Gli era stato chiesto se avesse visto la risposta al suo lavoro sui social media e i meme emersi dopo l’uscita online della quarta stagione.

“Onestamente, ‘tentacoli che ondeggiano in modo umido’ ho visto molto”, ha detto. “Ammetto che stavo trollando un po’ con quello. Inoltre, nell’ultimo anno o due, ho guardato i flussi ASMR per capire quali parole suscitano quel tipo di risposta nelle persone, quindi le prenderò e le metterò nella mia banca di parole. ‘Moistly’ compare molto in quei flussi.

In altro Cose più strane notizie, i creatori dello spettacolo, i Duffer Brothers, hanno rivelato che una guardia di sicurezza russa doveva essere originariamente uccisa in una prima versione della sceneggiatura della quarta stagione.

Matt Duffer ha detto: “In termini di chi lo fa, chi vive o muore, penso che ci sia stata una versione in cui Dimitri, alias Enzo, non ce l’ha fatta. Poi ha finito per farcela. Ma questo è [a] allontanamento radicale dall’idea originale rispetto a ciò con cui siamo finiti.