I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Il film horror degli anni ’80 Guillermo del Toro ha definito un “capolavoro”

I fan dell’horror sono tra il pubblico più devoto che il mondo del cinema abbia mai conosciuto. A differenza di qualsiasi altra categorizzazione di genere, coloro che professano il loro amore per il paranormale, il sangue, il sangue, il terrore e i cattivi sono risoluti e diligenti nella loro adorazione e, di solito, hanno una conoscenza quasi enciclopedica dell’argomento. Uno dei principali registi del genere, Guillermo del Toro, ha una comprensione simile, il che significa che quando sceglie un film horror preferito, è meglio prestare attenzione.

Per il regista Guillermo del Toro, i film non fanno parte della vita; sono la vita. Dopo aver scoperto il cinema da bambino, del Toro ha prontamente abbandonato la sua ambizione originale di essere un biologo marino nei confronti di Jacques Costeau ed è entrato in un elaborato mondo fantastico informato da un intero secolo di innovazione cinematografica. La sua visione sinistra ha raggiunto la maturità nei primi anni ’90 con il suo debutto alla regia Crono. Dopo il successo del suo seguito di fantascienza, Imitare nel 1997, del Toro ha ottenuto una serie di vittorie consecutive, rilasciando La spina dorsale del diavolo nel 2001, Ragazzo infernale nel 2004 e la sua venerata fiaba antifascista, Labirinto di Pannel 2006.

Parlando con l’attore di Hollywood Alec Baldwin nel 2019, del Toro ha dichiarato: “Tutto quello che ho fatto, anche le più commercialmente valide, hanno delle stranezze. Quando sei su un set e hai assorbito 100 anni di cinema, il tuo primo istinto, l’istinto normale, è l’istinto sbagliato. Devi dire: ‘OK, questo è il modo in cui normalmente accadrebbe in un film. Cosa possiamo fare di diverso?’ E ti fermi. Devi fermarti. Più invecchi, più vorresti cambiare”.

Del Toro ha trovato ispirazione in innumerevoli immagini, incluso il classico della storia di fantasmi del 1980 Il Mutaforma. Realizzato in Canada con il leggendario regista Peter Medak al timone, il film è ora considerato un pezzo d’oro cinematografico. Interpretato da George C. Scott nei panni di un compositore addolorato che si trasferisce in una villa infestata dai fantasmi, il film è apparentemente basato su una storia vera; l’ossessione di Russell Hunter. Il Il labirinto di Pan il regista ha confessato il suo amore per il film incontrando il regista ai BAFTA del 2018.

“Ero a Londra ai BAFTA Awards e Guillermo urlava: ‘Sei il mio mentore! Sei il mio mentore!'”, ha detto Medak La formazione. “Ho detto: ‘Di cosa stai parlando?’ Ha detto: ‘Il tuo film Il Mutaforma è solo un capolavoro’”. È il tipo di apprezzamento che ti aspetteresti da un normale spettatore; tuttavia, è stato chiaramente speciale sentirlo da del Toro. “È semplicemente bello sentirlo da colleghi registi il ​​cui lavoro amo e rispetto”, ha detto Medak.

“Volevo renderlo molto psicologico, quindi non ha avuto shock economici”, Medak ha detto a Entertainment Weekly del posizionamento unico del film all’interno del genere horror. “Era molto importante per me”. Assicurati di aggiungere il film degli anni ’80 Guillermo del Toro chiamato “capolavoro”, Il Mutaformaalla tua lista di controllo essenziale.