I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

I cinque film preferiti di Eric Andre di tutti i tempi

Il tipo di umorismo surreale e sperimentale di Eric Andre è stato un punto fermo della televisione americana a tarda notte sin dall’introduzione di Lo spettacolo di Eric Andre nel 2012 a Adult Swim. Tuttavia, la carriera di Andre nella commedia è iniziata nel lontano 2003, quando l’ormai 39enne ha iniziato a recitare in stand-up. Da allora, il laureato in musica (ha anche un progetto collaterale musicale chiamato Blarf) ha recitato in commedie come 2 ragazze al verde, Non fidarti della B—– nell’appartamento 23, Uomo che cerca donna, pollo robote Burloni poco spiritosi.

Lo spettacolo di Eric Andre è noto per la sua miscela di commedia nera, umorismo shock, anti-umorismo, scherzi e surrealismo, con Andre che ha persino doppiato la serie 4 come la “stagione distopica di Eraserhead”. Con Andre dietro la scrittura, la produzione esecutiva e anche la presentazione dello spettacolo, i segmenti bizzarri sono principalmente il suo frutto. Pertanto, non sorprende che quando si parla dei suoi film preferiti, la sua lista è una gloriosa miscela di commedia che ha indubbiamente influenzato il suo, e anche i lavori cinematografici molto apprezzati di grandi come Stanley Kubrick.

Parlando con Pomodoro Marcios, Andre ha detto: “So che ne hai richiesti solo cinque e ti sto dando tipo 15, ma è molto difficile per me”. L’appassionato di cinema alla fine ha ristretto i suoi preferiti a cinque, elencando una miscela eclettica. In primo luogo, nota come sia stato determinante vedere Borat: Apprendimenti culturali dell’America a beneficio della gloriosa nazione del Kazakistanaffermando: “Quando ho visto per la prima volta Borato a 22 anni al cinema, è stata la più difficile che io abbia mai riso in un cinema. Il più difficile di sempre. Quello e Asino, tutti di Asino film. Era come una risata primordiale da uomo delle caverne. Fortunatamente per Andre, da allora ha recitato Asino per sempre e Asino 4.5 quest’anno, oltre a guadagnare crediti di scrittura per entrambi. Il personaggio di Borat interpretato da Sacha Baron Cohen ha indubbiamente influenzato lo stile comico di Andre, sia intervistando membri del pubblico ignari che assumendo personaggi comici.

Un altro film che ha avuto un’enorme influenza sullo stile comico di Andre è UHF, con Weird Al Yankovic, che ha anche scritto la sceneggiatura insieme al suo manager e al regista del film, Jay Levey. Nonostante l’amore di Andre per la commedia, è stato un fallimento finanziario. Tuttavia, ora è diventato uno dei preferiti di culto. Discutendo del film, Andre ha detto: “UHF è stata la prima commedia stravagante che abbia mai visto in un cinema quando avevo cinque anni. Ed è uno dei miei generi preferiti. È un’arte perduta. Non lo fanno più. Quei film hanno sempre ricevuto critiche davvero aspre”. Ammirando la pura dedizione alla commedia che il film promuove, dice: “Ogni singola inquadratura è una gag. Avere così tante battute per pollice quadrato è un’impresa. Penso che quei film siano sempre stati buttati sotto l’autobus dalla critica, ingiustamente credo. Invecchiano come un buon vino”.

Successivamente, Andre elenca quello di Alejandro Jodorowsky La Montagna Sacra come uno dei suoi preferiti, etichettandolo come “il film più creativo” che abbia mai visto e “un capolavoro psichedelico”. Dettagliando ulteriormente, dice: “Non ho mai visto niente di simile. È completamente folle. In realtà ho avuto la fortuna di far leggere i miei Tarocchi dal regista di recente nel suo appartamento di Parigi. Sta spingendo 90 e mi ha dato una prescrizione di psicomagia e ha letto i miei tarocchi. È stato uno dei momenti più belli di tutta la mia vita”. La Montagna Sacrauscito nel 1973, è una fantasia surreale che vede il regista Jodorowsky interpretare un alchimista che guida una figura simile a Cristo insieme ai discepoli sulla cosiddetta montagna sacra, partecipando a molti rituali di trasformazione lungo il percorso.

Epopea del crimine brasiliano Città di Dio è la prossima scelta di Andre, co-diretto da Katia Lund e Fernando Meirelles. Uscito nel 2002, City of God è ora considerato uno dei più grandi film di tutti i tempi, con registi iconici come Robert Altman (il cui lavoro ha influenzato Meirelles) che affermano: “È così coraggioso, così veritiero. Penso che sia la foto più bella che abbia mai visto”. Allo stesso modo, Andre lo ha descritto come “alcuni dei migliori film che abbia mai visto”.

Continuando, ha detto: “Penso che il termine sia docu-narrativa, dove scegli come attori non attori – quello che i fratelli Safdie chiamavano ‘casting di strada’, che è il mio termine preferito. Penso che sia come i giorni nostri Battaglia di Algeri in un modo strano, che è anche uno dei migliori film di tutti i tempi. La sua trama non è la stessa. È semplicemente la stessa cosa.

I cinque film preferiti di Eric Andre:

  • Borat: Apprendimenti culturali dell’America a beneficio della gloriosa nazione del Kazakistan (Larry Charles, 2006)
  • UHF (Jay Levey, 1989)
  • La Montagna Sacra (Alejandro Jodorowsky, 1973)
  • Città di Dio (Katia Lund e Fernando Meirelles, 2002)
  • 2001: Odissea nello spazio (Stanley Kubrick, 1968)

Infine, Andre elenca uno dei film più mozzafiato e influenti di tutti i tempi: 2001: Odissea nello spazio. Il capolavoro di fantascienza di Kubrick è il cinema al suo apice, quindi non sorprende che Andre lo abbia elencato come uno dei suoi preferiti. “Ci sono scene in quel film che posso guardare ogni giorno per il resto della mia vita. È uno di quei film. E gli effetti speciali – ci sono cose che Kubrick ha fatto in quel film, fino ad oggi, che George Lucas e Spielberg dicono: ‘Non so come abbia fatto! Non so come ha fatto questi!’ È come il più grande David Copperfield. È il più grande mago. È uno dei miei registi preferiti”.