I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Guarda New Order eseguire “Age of Consent” nel 1984

I New Order hanno caratterizzato gli anni ’80 e questa esibizione di “Age of Consent” dal vivo dalla BBC nel 1984 è una capsula del tempo che rappresenta le leggende di Manchester al culmine del potere.

Nel 1984, i New Order avevano stabilito con successo la propria identità ed erano riusciti a scrollarsi di dosso le connotazioni del loro ex gruppo, i Joy Division, che all’inizio erano paralizzanti. Ci è voluto un po’ di tempo per accettare che non erano una continuazione del gruppo guidato da Ian Curtis, emergendo invece come un’entità completamente nuova.

Il loro album di debutto, Movimentoha contribuito a colmare il divario tra le due bande, ma il seguito Potere, corruzione e bugie è responsabile della stesura del vero progetto per il suono del New Order. “Age Of Consent” è la traccia di apertura del disco rivoluzionario e ha segnato un momento di formazione nella storia della band.

Per il loro batterista, Stephen Morris, era una traccia che i New Order avevano disperatamente bisogno di avere nel loro arsenale, e capì subito che avevano qualcosa di buono con “Age Of Consent”.

Durante una festa d’ascolto di Tim Burgess per Potere, corruzione e bugie, Morris ha detto ai suoi seguaci: “E siamo fuori da Age of Consent, un ottimo punto di partenza. Ogni canzone che avevamo fatto era una ricerca dell’inafferrabile numero di Fast dance. L’abbiamo sicuramente trovato con questo!!! Una di quelle canzoni che sapevi sarebbe stata fantastica fin dall’inizio.

Ha continuato: “Una canzone edificante felice/triste, come tutte le migliori. Facile da registrare: nessun sequencer o drum machine da abbattere. probabilmente il più recente terminato quando abbiamo iniziato a registrare, il che lo ha reso fresco ed eccitante.

Anche se il rapporto di Morris con il bassista originale dei New Order Peter Hook è apparentemente rotto in modo irreparabile, il batterista si è complimentato con il lavoro del suo ex compagno di band sul brano. Ha aggiunto: “Il riff di basso di Hooky in Age Of Consent è fantastico. I tamburi sono riciclati da una vecchia canzone, vedi se riesci a indovinare quale. Indizio che era uno dei nostri”.

Il filmato qui sotto di New Order che esegue “Age Of Consent” è tratto dalla loro sessione per il programma BBC Radio 1 di John Peel nel 1984, che è stato trasmesso contemporaneamente su BBC Two, che è un’inclinazione all’enorme popolarità del gruppo. Illumina la tua giornata e consuma una fetta di perfezione pop.