I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Guarda la jam di Lou Reed, Jack Black, Adam Sandler e Conan O’Brien

Chi ha tirato fuori questi nomi da un cappello? Lou Reed è noto per odiare tutto e tutti. In effetti, puoi persino immaginare che l’ex uomo dei Velvet Underground veda Adam Sandler come una sorta di uovo di sventura, un elisir di morte. Tuttavia, attraverso la magia della tecnologia, i boffin nella suite di modifica hanno fatto sembrare che si stesse divertendo allegramente.

Apparentemente la star era stata promessa come la più grande band all-star della storia quando è apparso alla serata di beneficenza per l’autismo, Night of Too Many Stars, solo per essere accolto letteralmente da un gruppo di burloni. L’eroe dell’indie moderno si ritrova sostenuto da Adam Sandler, Jack Black, Dana Carvey, Jimmy Fallon e Conan O’Brien.

Detto questo, il rocker pungente probabilmente ritiene di essere stato sostenuto da molto peggio nel corso degli anni, quindi con un’alzata di spalle, si mette a scuotere le travi per una buona causa. Vedi, c’erano sicuramente due lati di Reed e questa clip mette in evidenza l’umorismo sotto la sua superficie acida. Come molti avrebbero attestato quando è morto tristemente, c’era uno spirito malvagio e un fascino al centro della vecchia imbroglione.

Come dichiara Fallon, “questa è la più grande band di tutte le stelle della storia”. Questi ragazzi pazzi e selvaggi soddisfano uno dei principi centrali del rock ‘n’ roll: sono semplicemente felici di essere lì e suonare. Potrebbero ripetere la stessa gag “snobbata da Reed” ogni volta, ma a parte quella ripetizione cliché, tutto il resto è abbastanza punk.

E oltre a questo, è un’assoluta gioia per l’avvio. La band è piuttosto affiatata per un gruppo di comici e un famoso frontman graffiante mentre offrono un karaoke collettivo maniacale del classico di Lou Reed “Walk on the Wild Side”; uno dei più grandi inni della controcultura mai scritti, nientemeno che.

Per coloro che hanno vagato qui per la commedia senza conoscere la canzone epica stessa, è un’incarnazione del lato avventuroso di perseguire l’individualismo e sfidare i margini dell’accettabilità a cui potresti essere scacciato di conseguenza. Allo stesso modo, Reed esplora anche la redazione delle icone che diventano archetipi. “Jackie si sta solo allontanando di corsa, ha pensato di essere James Dean per un giorno, quindi immagino che abbia dovuto schiantarsi con il Valium avrebbe aiutato quella festa”, è un modo perfetto per indicare una figura a figure culturali che formano costumi che le persone semplicemente infilano e via.

Quindi, questo rimaneggiamento rende sicuramente un pezzo surreale della storia della cultura pop. E al di sotto di tutto, c’è una realizzazione contundente: ‘Oh ragazzo, le fortune che ti offre la fama’. Grazie a Record Roulette per l’heads up su questo momento maniacale.