I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Guarda Andy Warhol intervista Steven Spielberg su un letto d’albergo

(Credit: Far Out/Alamy/Wiki/Flickr)

L’arte e le idee di Andy Warhol erano senza dubbio il segno di una mente veramente ispirata e ultraterrena. Negli anni ’50, Warhol ha intrapreso una carriera di successo come illustratore commerciale. Durante la seconda metà del decennio, ha deciso di esporre alcune delle sue opere d’arte nelle gallerie locali come aspirazione secondaria. Rapidamente, le sue idee strane e spesso provocatorie iniziarono a diffondere il suo nome nella New York City bohémien.

Con la sua arte che guadagnava popolarità nelle gallerie, Warhol decise di fondare il suo famoso studio e compagnia d’arte chiamata “The Factory”, e lo studio divenne un epicentro per la sua esplorazione multimediale. In quanto eccentrico mondana, faceva regolarmente amicizia con le persone e le portava nel suo covo di meraviglie artistiche, dove si mescolava un intero arazzo di intellettuali, drag queen, drammaturghi, gente di strada boema, musicisti e artisti.

Dopo il successo di “The Factory”, Warhol ha avviato la sua attività di giornalismo, la Rivista di interviste. La rivista, fondata nel 1969, è cresciuta in modo impressionante negli anni ’70 e nella seconda metà del decennio l’irrequieto creativo aveva speso $ 40.000 per creare un compagno televisivo per l’azienda, intitolato La TV di Andy Warhol.

Questa nuova sezione della rivista presentava interviste rapidamente intrecciate con una serie di volti intriganti e famosi. Tra quelli da protagonista negli episodi di La TV di Andy Warhol C’erano Grace Jones, Debbie Harry, Paloma Picasso, Cindy Sherman, Philip Glass e Keith Haring.

Un episodio vedeva Warhol, Bianca Jagger e Steven Spielberg semplicemente uscire in una stanza d’albergo. Durante la strana clip (vista sotto), l’ex moglie di Mick Jagger, Bianca, intervista un 34enne Steven Spielberg su un letto d’albergo mentre Warhol si siede in fondo, commentando a intervalli.

La conversazione rivela un lato diverso di Spielberg poiché riesce a rivaleggiare con la famosa eccentricità di Warhol. Discutendo della tecnologia magica del 20° secolo, Spielberg spiega come è convinto che ci siano entità paranormali intrappolate all’interno dei televisori e descrive come una volta ha rilevato una stazione radio attraverso un’otturazione dentale.

La clip si conclude con l’aneddoto di Spielberg sulla sua strana introduzione alla tecnologia. “Ricordo il giorno in cui mio padre portò a casa un transistor e disse: ‘Figlio, questo è il futuro.’ Così l’ho messo in bocca e l’ho ingoiato”.

Guarda la clip dell’intervista completa dall’episodio qui sotto.