I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Colin Farrell nomina i suoi cinque film preferiti di tutti i tempi

Forse uno degli attori più sottovalutati del cinema contemporaneo, l’attore irlandese Colin Farrell eleva qualsiasi film in cui appare, indipendentemente dal ruolo. Che si tratti del sicario comico di Martin McDonagh A Bruges o il padre colpevole di Yorgos Lanthimos’ L’uccisione di un cervo sacro, Farrell porta sempre il suo A-game, cospargendo le sue esibizioni di attente sfumature emotive.

Diventare la star a sorpresa di Matt Reeves Il Batman, Farrell ha interpretato il malvagio Pinguino sotto diversi strati di protesi impressionanti, interpretando l’iconico personaggio dei fumetti come un gangster piagnucoloso di I Soprano. Mentre Paul Dano ha fornito gran parte del terrore nei panni dell’Enigmista, è stato il personaggio di Farrell che molti hanno ricordato, con Pinguino che sicuramente avrà un ruolo importante nel futuro della serie di film.

In conversazione con Pomodori marci nel 2016, Farrell ha rivelato i suoi cinque film preferiti di tutti i tempi, con le sue scelte eclettiche che riflettono bene l’amore dell’attore per una serie di ruoli cinematografici.

Il primo della sua lista è l’amato blockbuster di Hollywood Ritorno al futuro, regia di Robert Zemeckis. Con “una nostalgia che non andrà mai via”, Farrell parla con affetto di aver visto il film da bambino, completamente avvolto dalla sua magia. “L’ho visto di nuovo di recente e semplicemente non è datato. Michael J Fox, che già amavo Legami familiari, è stata la cosa più bella su due tacchi per me. Volevo solo essere lui”, rivela l’attore.

L’epopea di David Lean Lorenzo d’Arabia interpretato da Peter O’Toole è il secondo nella lista di Farrell, con il film che è uno dei preferiti dai cinefili di tutto il mondo, incluso il regista Martin Scorsese. “Questo è semplicemente incredibilmente brillante”, afferma Farrell con entusiasmo, aggiungendo: “Allo stesso tempo travolgente ed epico, e tuttavia bruciantemente personale, grazie all’incredibile lavoro di Peter O’Toole”. Sebbene si possa dire che pochi film sono assolutamente immacolati, Farrell lo afferma Lorenzo d’Arabia “mi sembra un perfetto pezzo di cinema”.

A proposito di classici del cinema amati da molti, il film di Wim Wenders Parigi, Texas occupa il terzo posto nella lista di Farrell, con l’attore che lo definisce “un film bellissimo, bellissimo”. Esaltando la qualità del film del 1984, aggiunge: “Ha anche uno dei ritratti più onesti della perdita dell’amore tra una coppia e del pericolo intrinseco nella natura dell’ossessione. Questo amore perduto viene scomposto per il pubblico in quello che, per me, è forse il monologo più potente mai pronunciato in qualsiasi film che abbia mai visto”.

Due commedie completano la lista di Farrell, a cominciare dall’influente film di Billy Wilder A qualcuno piace caldo con Marilyn Monroe, Tony Curtis e Jack Lemmon, un film che ha caratterizzato il primo amore dell’attore irlandese. “È qui che mi sono innamorato per la prima volta. Da ragazzo di forse nove anni, o giù di lì. Marilyn ha davvero inchiodato il mio piccolo, incerto cuore”, rivela Farrell, aggiungendo: “Ancora una volta, come la maggior parte dei grandi film, questo ha alcune citazioni e momenti che rimangono nella mente e risuonano. È un film sull’amore, l’amicizia e le seconde possibilità”.

L’ultimo film sulla lista di Colin Farrell è l’iconica commedia britannica Withnail e io con Richard E. Grant, un film “perfetto” secondo l’attore. “Ridicolosamente citabile con prestazioni pazze e perfette su tutta la linea. Richard E Grant è un genio puro”, commenta Farrell, indicando i temi della “solitudine e isolamento”, che rendono questo film tanto un dramma quanto una commedia esilarante.

Dai un’occhiata all’elenco completo dei cinque film preferiti di Colin Farrell di tutti i tempi, di seguito.

I cinque film preferiti di Colin Farrell di tutti i tempi:

  • Ritorno al futuro (Robert Zemeckis, 1985)
  • Lorenzo d’Arabia (David Lean, 1962)
  • Parigi, Texas (Wim Wenders, 1984)
  • A qualcuno piace caldo (Billy Wilder, 1959)
  • Withnail e io (Bruce Robinson, 1987)