I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Bill Hader e il suo primo amore musicale, Frank Zappa

Il 21° secolo è stato benedetto da una pletora di grandi comici e Bill Hader è in cima alla classifica. L’attore, comico, regista e impressionista è rimasto una delle figure più immediatamente riconoscibili di Hollywood per quasi due decenni.

La sua voce roca e la forma tagliente e surreale della commedia si sono combinate per creare un personaggio che sarà sicuramente celebrato in futuro allo stesso modo degli altri veterani di Sabato sera in direttacome John Belushi, Dan Aykroyd e persino Chevy Chase.

Sebbene si sia fatto le ossa su SNL, seguendo le orme di alcuni dei più grandi comici americani, dopo essersi affermato come uno degli uomini più divertenti là fuori, Hader è passato all’industria cinematografica. È stato qui che ha davvero lasciato il segno. Ad oggi, ha recitato in alcune delle commedie più iconiche dell’era moderna, tra cui Molto male, tuono tropicale, Espresso all’ananas, Dimenticando Sarah Marshall, e Scott Pellegrino contro il mondo.

Hader è uno dei nomi più importanti della “Mafia di Apatow” grazie ai suoi legami con il regista Judd Apatow, e in questo gruppo di figure, è collegato a artisti del calibro di Seth Rogen, Danny McBride, Jay Baruchel, Jason Segel, Jonah Hill , e Craig Robinson. Insieme, sono la versione dell’attuale generazione del “Frat Pack” e del “Brat Pack” che sono venuti prima.

Dato che è un personaggio così colorato, Hader ha una varietà di gusti eccitanti, dai libri alla musica. Durante un colloquio con Forcone nel 2019, parlando della musica che “lo ha reso”, Hader ha rivelato che il suo primo amore musicale è stato Frank Zappa. Per chiunque abbia familiarità con il suo lavoro, questo non sorprende, in particolare se si nota il suo coinvolgimento nel classico stoner Espresso all’ananas e il fatto che Zappa sia uno dei preferiti degli stoner di tutto il mondo.

A soli cinque anni, il record del 1974 di Frank Zappa Apostrofo (‘) ha cambiato la vita di Bill Hader. Ha detto alla pubblicazione: “La prima volta che ho messo un ago su un disco, è stata quella di Frank Zappa Apostrofo.”

Ha continuato: “Ricordo di aver sentito il vento iniziare su ‘Don’t Eat the Yellow Snow’ e di essere rimasto ipnotizzato. Inoltre, per un bambino di 5 anni, quella canzone è isterica: non mangiare la neve in cui i cani si sono incazzati? Mio padre suonava spesso questo album in casa. Amava Frank Zappa e i miei genitori erano piuttosto giovani quando sono nato, poco più che ventenne, quindi erano tipo, ‘Ascolteremo solo quello che vogliamo ascoltare'”.

Ripensando a quel tempo e alla realizzazione che Zappa era un gusto richiesto, per non parlare di un bambino, ha detto: “Fu solo quando ho iniziato ad andare a scuola e ho visto cosa ascoltavano tutti gli altri che ho capito, ‘Oh , OK, nessuno ascolta Frank Zappa’. È un gusto super acquisito. E mentre facevo la mia lista di album per questa intervista, ho detto agli amici che questo era il primo disco che ricordo di aver suonato, e loro dicevano, ‘Frank Zappa? Dammi una fottuta pausa.’ E io ero tipo, ‘Sono serio, amico!'”