I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Ascolta le nuove canzoni di Brian Eno e Michael Stipe per la Giornata della Terra

Oggi è la Giornata della Terra in tutto il mondo, il che significa che se hai sporcato oggi sei legalmente autorizzato a essere fucilato. Forse no, ma è un giorno per alcuni dei più grandi nomi della musica per ricordarti che il nostro pianeta è fragile e morente. Tra coloro che stanno prendendo la giornata più sul serio c’è Brian Eno, che ha organizzato una nuova compilation di canzoni attraverso la sua organizzazione benefica EarthPercent e una partnership con Bandcamp.

Questo non è nemmeno un piccolo mixtape da sballo: la nuova compilation EarthPercent è composta da 100 canzoni, con artisti di spicco come Michael Stipe, Jarvis Cocker, Coldplay, Nile Rodgers, Peter Gabriel, Big Theif, Death Cab For Cutie, Dry Cleaning e Metronomy , solo per citarne alcuni.

“È stato così bello vedere l’entusiasmo e l’intelligenza che c’è nel mondo della musica, specialmente con i nuovi artisti”, dice Eno Il guardiano. “Non devi convincerli. Quello che devi fare è dire loro: ‘Come lo affronteresti?’ Hanno un sacco di idee”.

Eno ha contribuito personalmente a “Future, If Future” di Stipes, una rielaborazione del primo singolo da solista dell’ex cantante dei REM pubblicato nel 2018. Altre riconfigurazioni includono Gabriel che ha pubblicato una nuova versione del suo classico successo “Shock the Monkey ‘ e Hot Chip pubblicano la nuovissima traccia “Line in the Sand”, con la partecipazione sia di Eno che del batterista dei Savages Fay Milton. È una delle poche canzoni che puoi ascoltare in streaming senza acquistare l’album, quindi dai un’occhiata di seguito.

Se sei interessato a dare un’occhiata all’intera compilation, puoi seguire il link qui per vedere tutti gli artisti e le canzoni coinvolti nel progetto. È lì che troverai di tutto, dalla demo di “Elephant” di Declan McKenna a “Hey Guys” di Warmduscher.

Una parte di tutti i flussi andrà alle “organizzazioni più efficaci che lavorano sull’emergenza climatica, sotto la guida di un gruppo consultivo di esperti del clima, scienziati di spicco e attivisti giovanili”, secondo la descrizione ufficiale di Bandcamp.

Dai un’occhiata a “Line in the Sand” di Hot Chip in basso.