I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Adele Haenel decide di abbandonare l’industria cinematografica

Adele Haenel è stata ampiamente citata come una delle attrici più talentuose della sua generazione, nota per il suo lavoro affascinante in film indimenticabili come Ritratto di una dama in fiamme. Nonostante abbia solo 33 anni, Haenel ha deciso di abbandonare la recitazione perché le sue convinzioni politiche non si riflettono nelle realtà del settore.

In un nuovo colloquio, Haenel ha dichiarato: “Non faccio più film per motivi politici. Perché l’industria cinematografica è assolutamente reazionaria, razzista e patriarcale. Ci sbagliamo se diciamo che i potenti sono di buona volontà, che il mondo si sta davvero muovendo nella giusta direzione sotto la loro gestione buona e talvolta non abile”.

Anche se Haenel avrebbe dovuto recitare in Bruno Dumont L’impero, ha lasciato il progetto perché la sceneggiatura ha cercato di indulgere in battute misogine sull’aggressione sessuale. Haenel ha affermato che, anche se ha cercato di cambiare il paesaggio attraverso alcuni progetti, era giunto il momento per lei di trasferirsi in un campo che avrebbe facilitato il vero cambiamento.

Parlando dei problemi con l’industria, Haenel ha aggiunto: “Ad esempio, la prospettiva delle donne nei film. Ho provato a cambiare qualcosa dall’interno. Quando si tratta del movimento MeToo, dei problemi delle donne o del razzismo, l’industria cinematografica è estremamente problematica. Non voglio più farne parte”.

Nel 2020, Haenel era nei titoli dei giornali perché è uscita dai César Film Awards, dove è stato celebrato Roman Polanski. Da allora, Haenel è diventata sempre più disillusa perché uomini potenti che sono stati accusati di aggressione sessuale e violenza contro le donne continuano ad occupare posizioni di potere. “Non voglio far parte di una lavatrice femminista”, ha dichiarato l’attrice. “È una stronzata”.