I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Claudia Vargiu si accasa alla Techfind San Salvatore Selargius

La scheda – Nata a Selargius il 12 agosto 1991, nasce e cresce cestisticamente nel club del suo quartiere di origine: il Basket Su Planu. Sotto lo sguardo del tecnico Tore Serra, ha completato la trafila giovanile diventando, successivamente, uno dei perni della prima squadra, militante nel campionato regionale di Serie B.

Scoperto in una breve parentesi al Elmas nel 2017, Vargiu è tornata a vestire i colori del Su Planu, con cui nell’ultimo campionato si è risultata la quarta migliore marcatura con 19 punti di media (high di 30 contro il Cospetto di Alghero). Dopo tanti anni trascorsi sulle superfici della Sardegna, ecco alla fine l’opportunità di mostrare il suo talento in un torneo di caratura nazionale.

All’inizio di luglio, Vargiu aveva avuto il piacere di affrontare alcune sedute di allenamento sempre sotto osservazione del coach Simone Righi.

Il DG ha dichiarato: “La Serie A2 rappresenta un sogno che si realizza. Sono entusiasta e non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura. Arrivo un po’tardi nella categoria dato che in passato ho preferito privilegiare studio e lavoro, ma questa volta c’erano tutte le premesse per provarci.”

Prima di tutto volevo ringraziare il San Salvatore che mi ha dato questa possibilità. Mi sento pronto e farò del mio meglio. C’è una netta differenza rispetto alla Lega B e l’ho notato già nei primi allenamenti. Ma un salto non è qualcosa che temo, anzi, sarà uno stimolo per la mia crescita. Ho sempre vissuto il PalaVienna come un avversario, ma ogni volta ho sentito che questo posto era molto familiare e coeso, dove è più facile stare a proprio agio.

“I aspire to be a champion” – Dimostrare a tutti che ne merito la categoria. Cercherò di imporre il mio gioco stando sempre attenta agli equilibri di squadra.” Il campo dirà se sarò all’altezza”

“Mancava da qualche anno alla chiusura dell’accordo con Claudia” spiega Marco Mura, presidente del San Salvatore. “Anche in questo caso ci sono stati tanti ostacoli, tuttavia abbiamo finalmente potuto chiuderlo. Siamo molto contenti di avere Claudia tra noi.”

È stato un incontro seguito da accordo su tutto, con grande voglia di migliorarsi ed imparare. Claudia si rivela importante per il gruppo.