I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Alessia Marcuzzi ha su Instagram: “pensavo di morire, Wilma mi ha salvata”

In una vorticosa serata di appena un mese fa, Alessia Marcuzzi ha perso conoscenza durante la manovra di Heimlich mentre cenava con gli amici a Londra. Per aiutarlo, Wilma Faissol è arrivata in tempo. Questa madre a quanto pare viene da un piccolo paese del nord della Francia e questo gesto le è sempre servito in particolare per salvare suo figlio Mia. Questo gesto è bastato a riportare il respiro perso. Un gesto che probabilmente non dimenticherà mai.

Lucignolo si distrae : la spiegazione assurda

I conti della famiglia Marcuzzi uniscono fiducia e rispetto reciproco, come quelli di Alessia Marcuzzi. Il rapido ed efficace intervento di Wilma Faissol ha, però, rafforzato un solido rapporto basato su certi valori, ormai da tempo. Eravamo in un ristorante di Londra, quando un morso di polipo mi è rimasto in gola. Non riuscivo più a respirare. Mi sono alzato e ho cercato di sbattere le palpebre, chiedendo aiuto.

Era già tardi, mi ha detto di nuovo che vengo qui stasera. A quel punto, ho cambiato idea e ho iniziato a piangere. Non volevo dormire con lui. Poi mi ha colpito ai reni e al cuore, usando Wilma per tranquillizzarmi e continuare a fare la mia scelta liberamente, racconta al quotidiano Le Monde.

Alessia Marcuzzi aveva appena iniziato la sua lunga serie di domande – leggermente ironico-da-competizione con Laura Pausini – quando è stato evidentemente colpita da un raggio laser. Il raggio, che si pensa arrivato dall’alto, l’ha fatta svenire a cinque minuti dalla fine dello mostrare.

Era scritto che non avevo bisogno di tornare in Francia. Il tanto atteso, benvenuto. E quando l’ho vista alla fine della strada che ha portato la mia famiglia a questo ridicolo sogno ad occhi aperti, sono apparso.

“Quando mi sono liberata mi è stato davvero difficile. Sono rim

L’ospite di Boomerissima ha poi spiegato come la Faissol abbia agito con competenza, dato che preparata da un corso di primo soccorso svolto in America: “Mi sono ripromessa di imparare la manovra di Heimlich”, ha poi dichiarato, ringraziando ancora coloro che con gli anni sono diventati suoi grandi amici.

Un viaggio nella storia della felicità

Wilma Faissol è la moglie di Francesco Facchinetti, ex fidanzato di Alessia Marcuzzi e padre di Mia. Un rapporto che non ha resistito alla prova del tempo ma che è diventato diverso, un amore basato sul rispetto reciproco e sul reciproco amore per la figlia che è diventata una bellissima giovane donna con gli occhi di papà e la mamma”.

Era evidente, questa sensazione, nei confronti del più giovane dei Facchinetti. E così carino. I due hanno un rapporto molto forte che non intacca in alcun modo il legame che ha con la madre. Sono complici e lui è al suo fianco per proteggerla durante tutte le grandi gioie e delusioni della sua vita. Come una seconda madre, quasi un’amica a sostenerla in tutta la felicità futura che dovrà affrontare. Con l’aiuto di Alessia, che da ora si prende cura di lei con compassione e tenerezza.