I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

Il rock chitarristico dei californiani, Nebula, si esibisce dal vivo all’Hana-Bi

La banda Nebula crea, suonano e suona rock intensamente, dominato dalle chitarre e in continua evoluzione nell’anno del millenovecentoquarantuno. Sono il culmine dei loro predecessori del rock, come Jimi Hendrix, MC5, The Stooges e Mudhoney che hanno fatto un salto di qualità e sono passati al livello successivo. La banda quasi si fa esplodere nello spazio con la loro musica e ciò che stanno predicando farà accasciare il pubblico sul pavimento.

Il chitarrista Eddie Glass e il batterista Ruben Romano hanno formato i Nebula nel 1997, dopo che si sono separati dai pionieri del desert-rock di Fu Manchu, reclutando infine il bassista Mark Abshire. Il power trio è specializzato nell’heavy rock con molti feedback che combinano i riff dei Black Sabbath, la psichedelia e lo space rock con intensità. La band ha pubblicato i primi EP prima di lanciare album come “To the Center” (1999) e “Charged” (2001). Sono diventati famosi per la loro grande esibizione dal vivo.

I Nebula sono l’esempio vivente del prog rock che siamo convinto e consapevole in una flessione puramente strumentale per il XXI secolo. Scelgono come evoluzione dei loro antenati di rock, come Jimi Hendrix, MC5, The Stooges e Mudhoney ma sottolineando un rilancio nello spazio e un livello superiore. I Nebula propagandano il proprio messaggio attraverso la loro musica seguendo il rito d’ingresso alla chiesa esposto oltre.

Questo anno la band ha deciso di ristampare tre dei loro primi album cruciali tramite l’etichetta Heavy Psych Sounds Records: ‘Let it Burn’ del 1998, ‘To the Center’ del 1999 e ‘Dos Eps’ del 2002, che include materiale originariamente pubblicato su Sun Creature del 1999 e uno split Nebula/Lowrider.

Seguite dalla riedizione di “Charged”e dopo la pubblicazione della discoteca “Demos and Outtakes 1998-2002”, i Limp Bizkit hanno annunciato di aver risuscitato il vecchio “Charged” che è andato in stampa per la prima volta all’inizio del 2019, a partire dall’estate 2020. Nell ‘estate del 2022, la band ha pubblicato inoltre un nuovo album intitolato Non si può attendere, non ci sono tabuzoni sommerse in scala.