I nostri lettori ci aiutano e traiamo profitto dai guadagni di affiliazione guadagnati quando fai clic e acquisti tramite i collegamenti del nostro sito. Ulteriori informazioni.

La campagna di rivincita dei Kevin francesi

In Francia ci sono più di 150.000 uomini e ragazzi che portano il nome Kevin. Il nome ha origini celtiche ed è stato diffuso in Francia in particolare tra il 1987 e il 1994, soprattutto grazie all’influenza dei film di Hollywood. Negli ultimi anni però questo nome ha cominciato ad essere associato alle zone più povere della popolazione, venendo usato come termine dispregiativo per descrivere persone considerate non troppo intelligenti o trasandate.

Kevin, nato in Francia negli anni ’90, viene deriso e deriso non solo nella vita di tutti i giorni, ma nei programmi comici e sui social media, una forma particolare di discriminazione. Uno ha lanciato una campagna per combattere questa stigmatizzazione, come se stessero combattendo la propria guerra personale.

Domanda: Che fine ha fatto Kevin McCallister?

Risposta: Dal 2013, Culkin vive a Los Angeles. Dall’ottobre 2017, Culkin ha una relazione con Brenda Song, co-star insieme a lui in Changeland con la quale, il 5 aprile 2021, ha avuto un figlio.

Secondo diversi sociologi francesi intervistati da vari media, è difficile individuare esattamente il motivo per cui il nome Kevin (a volte scritto come “Kévin”) è diventato popolare in Francia all’inizio degli anni ’90. Tuttavia, la tendenza è in gran parte attribuita al successo internazionale di film cult americani come Footloose (1984) e il personaggio di Kevin Bacon, “Kevin McCallister”, in viaggio per Parigi in Home Alone (1990) con due ladri maldestri, o in Balla coi lupi (1990) dove Kevin Costner interpretava un poliziotto con una serie di violenza.

Domanda: Che lavoro fa il padre di Kevin McCallister?

Risposta: Peter McCallister è un uomo d’affari di successo, un magnate della borsa, mentre Kate McCallister è una famosa stilista. Per questo motivo nel seminterrato della loro casa ci sono macchine da cucire e manichini, quelli che Kevin userà per realizzare una delle sue trappole contro Harry e Marv.

La Francia è stata affascinata dall’influenza dei programmi TV e dei film americani nei primi anni 2000. Molte ragazze e ragazzi francesi, all’epoca, si chiamavano Steve, Jennifer o Dylan, proprio come il personaggio di Luke Perry in Beverly Hills 90210. Qualcosa di simile è accaduto anche in Italia intorno al 2000-2010, anche se su scala ridotta.

In Francia, Kevin non era così popolare come nel resto d’Europa: era il terzo nome più popolare per i ragazzi nel 1991, quando più di 13.000 bambini venivano chiamati così.

Fafournoux sul sito della campagna ha spiegato che a dispetto degli anni ’80 quando il nome Kevin andava molto di moda, negli ultimi anni è diventato “l’equivalente di [una persona] zotica, sfigata, analfabeta e losca”, particolarmente grazie alla diffusione delle grandi piattaforme internet, social network e show televisivi. L’obiettivo dell’iniziativa “Sauvons les Kevin” – letteralmente “salviamo i Kevin” – è produrre attraverso una raccolta fondi aperta un breve film che indaghi l’origine del nome e la sua storia, contribuendo ad eliminarne i pregiudizi.

Domanda: Dove si trova la casa di Kevin McCallister?

Risposta: La pellicola è ambientata a Chicago ma in realtà la casa della famiglia McCallister e gli ambienti circostanti si trovano a Winnekta, piccolo paesino a 26 km da Chicago. La casa stessa è stata utilizzata per l’esterno anche se il film ha utilizzato anche riprese interne nel soggiorno e nell’atrio.

A 34 anni Fafournoux è nato in una famiglia di impiegati del settore pubblico nel centro della Francia, e lui stesso lavora come grafico. Ha detto che trova spesso Kevin in cima alle liste che classificano i peggiori nomi per bambini in Francia. Ha anche spiegato che molti Kevin hanno problemi di autostima o non sono stati presi sul serio a causa del frequente ridicolo.

kevin2

Per esempio, racconta che all’inizio della loro unione, quando il sindaco era stata invitato a un matrimonio si è fermato sul secondo nome del sposo, Kevin; di solito cerca di smettere il proprio nome e inserire qualcosa come Kev o K per evitare di essere preso in giro.

Domanda: Quanti anni aveva Kevin in Mamma ho perso l’aereo?

Risposta: Nel 1990 entra nel cast del film thriller Allucinazione perversa e, nello stesso anno, è il simpatico protagonista di Mamma, ho perso l’aereo, film che lo ha reso celebre in tutto il mondo.

Tra le oltre 300 testimonianze di francesi raccolte attraverso la campagna ce ne sono anche quelle di uno psicologo che ha preferito non riportare il suo nome sul tendone all’esterno dell’edificio dove esercita poiché voleva evitare di scoraggiare potenziali pazienti e quelle di un Kevin che ha detto che ha dovuto usare un nome falso per poter fissare alcuni appuntamenti per un’app, dove secondo lui è stato snobbato per via del suo nome. Un ricercatore in neuroscienze e un medico hanno anche segnalato preoccupazioni sulla legittimità professionale perché si chiamano Kevin.

Il quotidiano di sinistra L’Obs commentando la recente elezione in parlamento di Kévin Pfeffer e Kévin Mauvieux, due deputati di 32 e 30 anni del partito di estrema destra Rassemblement National, definendo con sarcasmo l’elezione alla Camera de qualcuno con quel nome che rappresenterebbe una prima volta nella storia della Repubblica.

Le campagne di Spreadtheword è stata criticata in rete anche perché il nome Kevin nei rispedirebbe allo stereotipo negativo- la sensazione di discriminazione è reale.

Domanda: Quanti fratelli ha Kevin McCallister?

Risposta: Il suo nome NON è Kevin G. McAllister, ex CEO della Boeing Airlines. 2. I suoi genitori sono Kate e Peter McCallister, e i suoi fratelli e sorelle sono Buzz, Megan, Linnie e Jeff – quest’ultimo in particolare interpretato da uno degli attori con il nome migliore della storia del cinema, Michael Maronna.

Professore di sociologia all’École Normale Supérieure di Paris-Saclay, Baptiste Coulmont ha spiegato che in Francia, le famiglie delle classi inferiori tendono a scegliere nomi tradizionali per i loro figli che erano popolari tra le famiglie borghesi nei decenni precedenti. Ma durante la seconda metà del 20° secolo le cose sono cambiate. Queste famiglie di classi inferiori ora sceglievano spesso nomi inglesi che non erano usati dalle classi medio-alte e alte né da loro apprezzati, contribuendo a rafforzare gli stereotipi che associavano questi nomi a classi sociali inferiori e meno colte.

A tal fine, Coulmont ha previsto che questo potrebbe essere un “potenziale cambiamento di momento” per la società francese. Infatti, ha detto, molte delle decine di migliaia di Kévin nate in Francia all’inizio degli anni ’90 sono ora giovani adulti in posizioni di significativo status sociale: secondo Coulmont era importante che ci fossero anche medici, accademici e ricercatori, poiché oltre a circa 600 consiglieri comunali che portano il nome Kévin.

La campagna di Fafournoux è stata avviata all’inizio di luglio e comprendeva due fasi, dipendenti dalla quantità di denaro raccolto. L’obiettivo iniziale di 50 minuti era produrre un film, organizzare un incontro di persone di nome Kevin e guardare il loro documentario in un cinema locale. L’obiettivo è stato fondamentalmente superato subito dopo: le riprese inizieranno il prossimo autunno.