apr 04 2012

Abiti Fix Design Estate 2012: Look Sbarazzino e Frizzante

abito fiori blu e bianco Fix Design

Sfogliando il catalogo Fix Design non possiamo non parlare dei bellissimi e svolazzanti abiti per la primavera estate 2012!
Fix Design lo scorso inverno ha lanciato la nuova linea Duck Farm, per una ragazza giovane, sbarazzina e frizzante, che ama le cose semplici ed effervescenti come lei!

Gli abiti della nuova collezione summer 2012 sono dei deliziosi concentrati di femminilità con quel pizzico di sensualità che da sempre contraddistingue Fix Design.
Vestitini corti, leggiadri e romantici con sottili bretelline, per uno stile sempre perfetto, nelle delicate stampe floreali, molto primaverili.

Oppure vestiti con bustini, a fascia che lasciano le spalle scoperte perfetti per l’estate, quando sarete già abbronzate!

I vestiti sono disponibili in tanti colori, da quelli più chiari come il bianco o il panna, il beige fino al rosso e al blu, ma le protagoniste sono le stampe, delicate e sognanti stampe con fiorellini nei colori pastello, ma anche freschi quadretti, che troviamo sia negli abiti da giorno, che in quelli più da sera, anche se in tessuti più lucidi e linee più sexy.

Per chi ama uno stile sportivo, ma non scontato ecco l’abito Fix Design grigio con balze nella parte finale.

A rendere il tutto ancora più romantico e fiabesco troviamo dettagli come fiocchi, balze con merletti che applicate agli abiti Fix Design sottolineano le forme femminili.

Ecco alcune immagini della collezione di abiti Fix Design primavera estate 2012, ma se volete vedere la collezione intera visitate il sito ufficiale.

abito Fix Design primavera estate 2012

abito grigio bianco Fix Design

 

abito quadretti Fix Design

abito fix Design p-e 2012

C'è un commento




One Response to “Abiti Fix Design Estate 2012: Look Sbarazzino e Frizzante”

  1.   Alice Andreaon 07 apr 2012 at 09:26 1

    Ciao a me piace tantissimo l abito blu con il fiocco rosso , solo che prima di prenderlo vorrei sapere quanto costa
    Grazie in anticipo

Comments RSS

Scrivi un commento